torta alle mele e mandorle

44274937_10218511681569021_7606207856525705216_n

 

Buongiorno,

qui in Sicilia, l’autunno meteorologicamente parlando, tarda ad arrivare, le temperature sono ancora abbastanza miti, ma nonostante ciò, l’atmosfera autunnale mi sta coinvolgendo e così ho ripreso in mano gli “strumenti da dolci” ed ho ricominciato a combinare pasticci dolci per allietare il palato e non solo.

Non so a voi ma a me preparare i dolci mi rilassa molto, soprattutto se c’è un bel sottofondo musicale, e per accompagnare la preparazione di questa versione di torta alle mele rustica e croccante, mi sono affidata alla splendida interpretazione di Fiorella Mannoia e Alessandra Amoroso di un capolavoro della musica italiana “La Sera dei Miracoli” di Lucio Dalla, un artista senza tempo.

La torta alle mele e mandorle è ottima per accompagnare un te o un caffè pomeridiano, ma anche per una sana colazione o un dopocena dal sapore autunnale. E’ facile e veloce da realizzare a prova di mamme, durante il pisolo dei vostri bimbi così che il loro risveglio sia allietato dal dolce profumo che si espande in casa.

 Ingredienti:

  • 240 gr di farina 00
  • 80 gr di farina di mandorle
  • 3 uova
  • 90 gr di zucchero semolato
  • 60 ml di olio evo
  • 125 gr di yogurt bianco
  • 2 mele
  • 1 bustina di lievito
  • 1 bustina di vanillina
  • scaglie di mandorle ( per la decorazione)

 

Preparazione

Iniziate montando le uova con lo zucchero, a mano o con la planetaria, o sbattitore, fino a farle diventare chiare e spumose. Aggiungete, quindi, lo yogurt e l’olio mescolando a bassa velocità.  Adesso unite la farina setacciata, la farina di mandorle al composto. Aggiungete la vanillina, ed infine il lievito e amalgamate il tutto.

Imburrate ed infarinate una teglia, versate il composto, e poi disponete le mele a vostro piacimento, poi decorate con le scagliette di mandorle.

Infornate a 180° per circa 30 minuti in forno statico già caldo.

Fate la “prova stecchino“, sfornate e fate raffreddare prima di servire.

 

 

 

 

FacebookGoogle+

Lascia un Commento